Benvenuto nel blog MarinaBay. Buona navigazione!

Cucinare la carne in modo originale: tre ricette tutte da gustare

CARNE  ALLA  PALERMITANA

Questa ricetta si può fare usando filetto o fette di  vitella o petto di pollo o petto di tacchino.

Si passano le fette di carne in olio d’oliva crudo e poi si passano, facendolo aderire bene,  in pangrattato insaporito con formaggio grattugiato (pecorino o parmigiano), peperoncino in polvere e un po’ di origano. Si fa aderire bene il pangrattato sulle fette di carne. Si fa riscaldare bene una padella che non attacca e vi si mettono, a poco a poco, le fette di carne che si girano, cercando di non fare staccare la panatura.  A parte, si prepara l’intingolo che ogni commensale metterà, a suo piacimento, sulla fetta di carne. Si mette in un contenitore olio di oliva crudo, succo di limone, sale, uno spicchio d’aglio diviso a metà, peperoncino in polvere, origano e semi di finocchio.

VALIGETTE  A  SORPRESA

Si prende una fetta di carne, si batte un po’  e sopra vi si mettono una fetta di prosciutto cotto e una di formaggio dolce. Si chiude la fetta di carne “a libro” e si passa prima nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato, insaporito con parmigiano grattugiato. A questo punto, si può scegliere fra due tipi di cottura. La prima è questa: si fa scaldare abbondante olio di oliva e si friggono le fette di carne che, prima di portare a tavola,  si mettono sui fogli di carta che assorbire l’olio in eccedenza e si salano.

La seconda è questa: si unge una teglia con un po’ di olio di oliva e sopra vi si adagiano le valigette e dei pomodorini tagliati a pezzetti. Un po’ di sale e un altro po’ d’olio di oliva. Si infornano a 180 grado per circa mezz’ora.

CONIGLIO  CON  OLIVE  E CAPPERI

Si fa soffriggere in olio di oliva il coniglio a pezzi e si mette da parte. In un tegame si soffriggono in olio di oliva due spicchi d’aglio a cui si aggiungono una buona manciata di capperi al sale (in precedenza messi in acqua per eliminare il sale e strizzati) e olive verdi sott’olio denocciolate. Si fa insaporire il tutto e, dopo un po’, vi si aggiungono quattro, cinque pomodori ciliegino a pezzetti e si fanno disfare. A questo punto, si uniscono al tutto i pezzi di coniglio già soffritti, si fanno insaporire e, poi, vi si aggiungono mezzo bicchiere d’acqua, mezzo bicchiere di aceto, sale e un po’ di peperoncino. Si copre il tegame e si continua la cottura finché quasi tutto il liquido è asciutto e si vede l’olio.

Back to top