Benvenuto nel blog MarinaBay. Buona navigazione!

Quali sono i migliori sport su cui puntare?

Le scommesse sportive

Le scommesse possono essere effettuate su tantissimi eventi ma quelle sportive restano le più amate. L’Italia non è sicuramente uno dei Paesi in cui si scommette di più ma il fenomeno è in crescita anche da noi soprattutto grazie alle scommesse online, che hanno avvicinato un numero maggiore di persone a questo mondo così affascinante. Nel nostro Paese, la maggior parte delle scommesse sportive si concentrano sul calcio ma non mancano anche altri eventi che sono in grado di catalizzare gli interessi dei giocatori. Pallacanestro e basket sono gli altri sport di squadra capaci di raccogliere interessanti quote di scommessa, anche se, nelle preferenze degli scommettitori, subito dopo il calcio guadagnano un posto d’onore gli sport motoristici. Formula Uno e Moto GP raccolgono grandi consensi anche tra i giocatori, soprattutto durante le stagioni più avvincenti ed emozionanti. Rilevanti sono pure le scommesse sugli incontri di pugilato, nonché su sport che nel nostro Paese sono considerati di nicchia, come il biliardo o le freccette.
Quello delle scommesse sportive è un universo ammaliante e non è vero, come credono in molti, che per effettuare una puntata vincente è necessario essere dei grandissimi esperti. Anzi. Il nostro non è certo un Paese di giocatori di biliardo o di cavalieri, eppure le scommesse ippiche e sugli incontri al tavolo verde sono in crescita. Non è una contraddizione ma solo il frutto di un’evoluzione delle strategie di gioco, che portano gli scommettitori a puntare anche su altri settori, meno conosciuti e per questo motivo in grado di regalare maggiore adrenalina. Scommettere sugli eventi sportivi, come per tutti i giochi d’azzardo, richiede principalmente conoscenze statistiche e matematiche. Le nozioni relative allo sport e alla disciplina sono importanti ma non cruciali per sperare in una vittoria. Chi si avvicina alle scommesse sportive solo per il suo coinvolgimento in un determinato sport non ha con sé tutte le competenze necessarie che lo possono portare a ottenere buoni risultati con le scommesse. Certamente può vincere, anche perché la fortuna è un’alleata indispensabile per chi decide di dedicarsi alle scommesse, ma solo chi ha gli strumenti matematici e probabilistici in mano è in grado di analizzare in maniera concreta la situazione per effettuare la sua puntata. Ciò non significa che esistono delle strategie che conducono alla vittoria matematica, anzi, gli elementi di incertezza fanno parte del gioco e non possono essere eliminati, ma c’è sicuramente una maggiore probabilità di vittoria per chi non si affida solo al caso o al cuore del tifoso e analizza la situazione in maniera più analitica e oggettiva.
Esistono sport più convenienti su cui puntare per aumentare le proprie possibilità di vittoria? La risposta è, ovviamente, no. Ogni sport ha i suoi fattori di rischio, di dubbio e di incertezza, che non rendono possibile individuare quale sia la scommessa sportiva più efficace. Si può fare un calcolo probabilistico ma questo è comunque incerto e solo una conoscenza approfondita può determinare un vantaggio su una scommessa piuttosto che su un’altra, ma la tipologia di disciplina sportiva, sotto molti punti di vista, è irrilevante.
A tal proposito, in Italia è possibile scommettere anche su campionati stranieri e non solo nazionali, oltre che su sport che nel nostro Paese non hanno la diffusione che hanno altrove. L’hockey sul ghiaccio, il rugby e il football americano, per esempio, sono sport che, anche se in misura minore rispetto agli altri, attirano l’attenzione di molti scommettitori italiani.

I calcoli probabilistici sulle scommesse sportive

Sebbene non esistano sport su cui è più conveniente puntare rispetto ad altri, per lo meno non in via assoluta, alcuni elementi statistici e probabilistici fanno emergere qualche dato interessante. Si tratta di dati che vanno contestualizzati e inseriti in una logica più ampia, da non prendere come unica verità.
Facendo l’esempio del calcio, i risultati possibili sono tre:
– vittoria
– sconfitta
– pareggio
Cosa significa? Significa che per ognuno dei risultati c’è una possibilità del 33,33% che questo si verifichi. Quindi, nello specifico, se un giocatore punta sulla vittoria, ha il 33,33% di possibilità di vincere ma anche il 66,66% di non vincere.
Prendendo, invece, un altro sport, come la pallacanestro, le probabilità cambiano nettamente perché i risultati possibili sono due:
– vittoria
– sconfitta
In questo caso le possibilità sono 50/50 quindi apparentemente c’è una maggiore probabilità di incassare una quota vincente. Nella fattispecie dell’automobilismo, invece? In quel caso le quote sono divise per il numero di partecipanti sulla griglia di partenza, così come per il motociclismo. Ciò significa che le possibilità di vittoria in questi sport motoristici sono infinitesimali? Ovviamente no.
In Formula Uno, chi mai scommetterebbe su un automobilista che non ha mai vinto nemmeno un Gran Premio nella sua vita? Sono pochi i giocatori coraggiosi che assumerebbero questo rischio, questo perché le probabilità di scommessa vanno calcolate prendendo in considerazione ogni elemento a disposizione.
La statistica e i calcoli di probabilità giocano un ruolo cruciale nelle scommesse sportive. Ovviamente, chi ha buone conoscenze calcistiche e ha studiato, o comunque si è informato, sugli elementi matematici di base, dovrebbe concentrarsi su quello sport, che per altro è il più diffuso nel nostro Paese. Tutti conoscono i valori delle singole formazioni del nostro campionato, quindi tutti sanno che Juventus, Inter, Napoli, Milan e Roma sono le formazioni che in questo momento sono tra le favorite nelle sfide di campionato. Ciò significa che anche chi non ha né conoscenze statistiche né conoscenze calcistiche approfondite sa perfettamente che in una partita tra Inter e Benevento, la formazione milanese parte nettamente favorita, quindi ha più possibilità di riscuotere la quota se punta sulla vittoria dei nerazzurri. E quando, invece, si sfidano due compagini sullo stesso livello? Come si punta in una partita tra Benevento e Crotone o tra Napoli e Juventus? In questo caso le scommesse sono molto più complicate, i valori in campo sono simili e le conoscenze calcistiche non sono sufficienti. Intuito, probabilità, statistica e fortuna sono fondamentali.
Al di là degli sport di squadra, dove i valori di scommessa sono piuttosto definiti e le possibilità di giocata ridotte, gli sport individuali offrono diverse soluzioni e strategie di ragionamento. Puntare sull’atleta la cui quota è inferiore significa avere le maggiori possibilità di riscossione ma ambire a una vittoria irrisoria. Scommettere sullo sportivo le cui quotazioni sono più alte significa essere molto ottimisti, perché le possibilità di una sua vittoria sono minime. Allora si cerca un compromesso, si individuano, tra le quote di scommessa, quelle che offrono la giusta via di mezzo. Non bisogna mai dimenticare che niente è come sembra, soprattutto nello sport. Facendo un esempio pratico, agli ultimi mondiali di atletica tutti i pronostici erano favorevoli a Bolt, super campione alla sua ultima gara, ma il nastro lo ha tagliato per primo Gatlin. A livello di scommesse, chi ha osato puntando sulla sua vittoria ha senz’altro portato a casa un bel gruzzoletto.

Dove scommettere?

Le scommesse sportive in Italia passano ormai prevalentemente per i siti online dei bookmaker:
Paddypower
– Eurobet
– Sisal
– William Hill
– Bwin
Questi sono solo alcuni dei bookmaker che operano online e che sui loro siti offrono diverse soluzioni di scommessa. Oltre ai panel in cui avere un colpo d’occhio immediato sugli eventi sportivi in corso o con inizio imminente, è possibile scorrere le opportunità di scommessa e vedere quali sono le soluzioni alternative, valutando le migliori giocate per ogni specifico evento. Molti di questi bookmaker hanno anche dei bet-point sul territorio, ma indubbiamente gli strumenti che vengono messi a disposizione sui siti garantiscono una maggiore consapevolezza nella puntata.

Back to top