Benvenuto nel blog MarinaBay. Buona navigazione!

Hair stylist: chi è e come diventarlo

Si chiama “Hair stylist” e in tanti sanno che si tratta di una figura professionale collegata alla cura dei capelli dei suoi clienti, ma questo non basta per descrivere tale professione.

Piuttosto, sarebbe meglio specificare che non solo dovrà consigliare alle persone quale look adottare, ma dovrà anche suggerirlo in base al tipo di viso che hanno e in base ai loro gusti.

Per diventare un hair stylist occorre studiare molto e frequentare diversi corsi di specializzazione.

Oltre a questo, un vero esperto userà dei prodotti di alta qualità, che lo aiuteranno senza dubbio ad ottenere ottimi risultati.

 

Qual è il ruolo di un hair stylist

Un hair stylist è un vero e proprio esperto di capelli.

Come suggerisce la traduzione letterale del termine inglese, si tratta di uno “stilista dei capelli”, cioè di colui che sa suggerire al meglio quale look far adottare al cliente.

La scelta viene consigliata non solo in base ai tratti del viso di una persona, ma anche in base ai suoi gusti e alla sua personalità.

Non basta tutto ciò però per definire la figura professionale in questione.

Un vero hair stylist è colui che sa anche consigliare i trattamenti che i clienti dovranno seguire, al fine di far risplendere al meglio la propria chioma.

Ciò significa che se hanno i capelli rovinati, l’esperto saprà consigliare loro cosa fare.

Oltre a questo va anche detto che questo lavoro non può essere appreso in poco tempo, anzi chi lo fa deve svolgere continui aggiornamenti al fine di poter studiare e soddisfare al meglio i gusti della clientela.

Non solo questi infatti cambiano, ma anche le tendenze della moda, e un vero hair stylist deve conoscerle tutte.

Da aggiungere anche che per diventare un esperto nel campo, si deve seguire un percorso ben preciso.

 

 

Quali studi compiere per diventare hair stylist

Per diventare un vero hair stylist occorre prima prendere una qualifica, che si consegue dopo aver frequentato appositi corsi, seguiti da quelli di specializzazione.

Di solito il ciclo di studi è della durata minima di 2 anni, ma può aumentare se si contano anche i continui corsi di aggiornamento.

Oltre a questo, un praticante deve iniziare a fare tirocinio entro 5 anni dopo il conseguimento della qualifica.

Oltre a questo, dovrà anche dichiarare al proprio Comune di residenza che sta esercitando questo tipo di lavoro, e ovviamente essere in regola con le normative vigenti.

Una volta che è stato abilitato alla professione, dovrà lavorare sodo per acquisire sempre più dimestichezza nella pratica.

Certamente, lo aiuterà anche un buon fornitore per prodotti per parrucchieri, in quanto un hair stylist che usa materiali, tinte, creme, trattamenti scadenti già parte svantaggiato.

Uno dei migliori fornitori è hairdoc, offre una vasta gamma di prodotti in grado di assicurare salute e benessere ai capelli ovviamente con articoli mirati in base alla loro struttura.

Come si è visto, diventare hair stylist può sembrare non facile, ma chi ha una vera e propria passione per questo tipo di qualifica, sicuramente riuscirà a diventarlo, se si applica e se non smette di essere costante e tenace.

Back to top