Benvenuto nel blog MarinaBay. Buona navigazione!

Lo sbiancamento dentale cosmetico influenza la nostra vita

I denti sono molto importanti non solo per via della loro funzione principale, ossia provvedere alla masticazione del cibo: avere un bel sorriso, infatti, può rivelarsi fondamentale per godere di una vita sociale soddisfacente.

L’aspetto estetico influenza anche la vita lavorativa e tutti quei settori del quotidiano in cui è vantaggioso poter contare su un aspetto esteriore ineccepibile. Spesso, anche quando sono apparentemente sani e dritti, i denti possono apparire sgradevolmente gialli o di qualche tono più scuri rispetto al bianco naturale che caratterizza il classico “bel sorriso”.

Ciò accade per diversi motivi.
A volte è semplicemente colpa del tempo che passa oppure di un’igiene orale non ottimale, altre volte invece a determinare l’ingiallimento dei denti sono le cattivi abitudini (una su tutte: fumare tabacco) e il consumo eccessivo di sostanze come il caffè, che macchia lo smalto dentale in maniera duratura. Per ovviare a questi problemi e riavere un sorriso splendente, naturalmente bianco, si può ricorrere allo sbiancamento dentale cosmetico.

Per sbiancamento dentale cosmetico si intende una particolare tecnica non invasiva utilizzata da dentisti e igienisti per restituire alla dentatura il suo colore naturale, eliminando macchie e patine sedimentatesi col tempo. Lo strumento principale utilizzato è un gel sbiancante che per attivarsi e svolgere la sua azione sbiancante ha bisogno dei raggi di una particolare lampada LED. Prima di procedere a uno sbiancamento dentale cosmetico, il dentista o l’igienista deve determinare il colore originale dei denti individuandolo all’interno di una scala di colori. Successivamente si procede a un’accurata pulizia dentale, quindi si inizia il trattamento applicando un gel sbiancante su tutta la superficie del dente. Per evitare concentrazioni eccessive di prodotto, il gel va applicato con una siringa da un operatore opportunamente protetto da mascherina sterile monouso.

La qualità del gel è fondamentale per un risultato ottimale: il gel infatti pulisce e sbianca in profondità i denti senza intaccarne lo smalto né la superficie; si tratta dunque di un trattamento poco invasivo che tuttavia non va ripetuto troppo spesso: i risultati durano all’incirca nove mesi, ed è lasciarne passare almeno sei prima di ripetere il trattamento.

Dopo aver applicato il gel, si proteggono gli occhi del paziente mediante un paio di occhiali specifici e si attiva la lampada LED, avvicinandola alla cavità orale. Questa rimane in funzione per tutta la durata del trattamento, spegnendosi automaticamente quando questo finisce, emettendo un breve segnale acustico. I risultati del trattamento sono immediatamente visibili: i denti del paziente, infatti, risultano schiariti anche di molti toni, da un minimo di due a un massimo di nove, a seconda del colore di partenza e di quello originale del dente.

Back to top